Crea sito

Il Covid in poche righe: Michela- Impiegata

“Resta il volto di mio fratello. Stanco. Che si mette alla guida per andare a fare da solo la chemioterapia. E io che sto ferma sulla soglia di casa. Bloccata dalla legge.”

Ho 3 malati oncologici in casa.
Mio fratello, mia madre e mia cognata.
Durante il primo lockdown ho portato uno di loro all’ospedale a fare la chemioterapia.
Mi hanno fatto la multa.
Non ero autorizzata ad uscire.
Non eravamo autorizzati a stare in 2 in macchina.
Da quel giorno sono andati da soli.
Ciò che mi resta è il volto di mio fratello che si mette alla guida. Stanco.
E io impotente che resto sulla soglia di casa.
Bloccata dalla legge.
Credo che altri come me abbiano vissuto la stessa cosa.
Credo che altri abbiano visto la legge bloccare l’umanità.
Il coronavirus è passato avanti alle altre malattie.
Ma quelle restano.
Gli altri malati restano.
Anche se nessuno ne parla.

Pubblicato da chiaracuminatto

Mi chiamo Chiara Cuminatto e sono nata il 03/04/1989. Vivo a Campi Bisenzio a tratti perché viaggio molto e la mia vita imprevedibile non lascia spazio alla monotonia. Mi sono laureata in Lettere Moderne all'Università di Firenze nel 2011 e specializzata in Scienze Linguistiche all'Università di Bologna nell'Ottobre 2013. Ho cambiato diversi lavori a causa delle poche possibilità avute in ambito umanistico e linguistico, ma non smetto di credere nella bellezza delle sfide e nel potere di chi vuole qualcosa. Faccio parte di un gruppo missionario da ormai molti anni e la collaborazione tra le persone, la ricchezza delle diversità e l'aiuto fraterno fanno parte di me come stile di vita radicato a fondo. --------------------------------------------------------------------------------------------------- My name is Chiara Cuminatto and I was born on 04.03.1989. I live in Campi Bisenzio at times because I travel a lot and my unpredictable life leaves no room for monotony. I graduated in Modern Literature at the University of Florence in 2011 and specialized in Linguistic Sciences at the University of Bologna in October 2013. I changed several jobs because of the few possibilities had in the humanities and linguistics, but I do not stop believing in Beauty of the challenges and the power of those who want something. I am part of a missionary group for many years now and collaboration between people, the richness of diversity and the fraternal help are part of me as a lifestyle rooted deeply.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.