Chitarre rock

21 settembre 1979 New York
Il bassista dei Clash, Paul Simonon, rompe il suo strumento sul palco perche deluso dalla performance di quella sera.
Un gesto e una foto che divennero tanto famosi quanto imitati.
Alcuni lodano il suo gesto per la passione e l’istinto che racchiude.
Altri ritengono inconcepibile la distruzione volontaria di un oggetto così importante per un musicista.
Altri ancora giustificano lui, ma condannano tutti coloro che hanno, successivamente, rotto i loro bassi e le loro chitarre su un palco solo per dare spettacolo.

Come condanneranno Keith Moon, batterista del gruppo Who, che non poté più farne a meno. “Io distruggo una chitarra ad ogni concerto per rispetto del mio pubblico, se non lo facessi resterebbe deluso”.

Brian May diceva che ciò che trasforma un chitarrista in un eroe, in un guitar hero è semplicemente l’emozione che suscita negli altri. E sicuramente, rompere una chitarra, un’emozione di qualche tipo, la provoca.

Jim Morrison avrebbe amato quella chitarra, ma anche il romperla.
Amava l’eccesso più dei gesti e gli oggetti.

Dante Alighieri, se ci fosse stato, avrebbe detto che la passione la conosce solo chi la prova e che, forse, Paul Simonon, l’aveva sia provata sia fatta provare.

Io penso che la vita sia fatta di linee sottili su cui camminare e che non sia facile fare gli equilibristi tra passione, istinto, regole e razionalità.

Ma soprattutto penso che come il rock, al mondo, non ci sia davvero niente. ❣

No category , , , , ,

Informazioni su chiaracuminatto

Mi chiamo Chiara Cuminatto e sono nata il 03/04/1989. Vivo a Campi Bisenzio a tratti perché viaggio molto e la mia vita imprevedibile non lascia spazio alla monotonia. Mi sono laureata in Lettere Moderne all'Università di Firenze nel 2011 e specializzata in Scienze Linguistiche all'Università di Bologna nell'Ottobre 2013. Ho cambiato diversi lavori a causa delle poche possibilità avute in ambito umanistico e linguistico, ma non smetto di credere nella bellezza delle sfide e nel potere di chi vuole qualcosa. Faccio parte di un gruppo missionario da ormai molti anni e la collaborazione tra le persone, la ricchezza delle diversità e l'aiuto fraterno fanno parte di me come stile di vita radicato a fondo. --------------------------------------------------------------------------------------------------- My name is Chiara Cuminatto and I was born on 04.03.1989. I live in Campi Bisenzio at times because I travel a lot and my unpredictable life leaves no room for monotony. I graduated in Modern Literature at the University of Florence in 2011 and specialized in Linguistic Sciences at the University of Bologna in October 2013. I changed several jobs because of the few possibilities had in the humanities and linguistics, but I do not stop believing in Beauty of the challenges and the power of those who want something. I am part of a missionary group for many years now and collaboration between people, the richness of diversity and the fraternal help are part of me as a lifestyle rooted deeply.

Precedente Acqua Successivo Bucaioli fiorentini

Lascia un commento